Giunto ad un punto cruciale della sua storia il K2, ha fondato gran parte della sua esistenza su una passione sviscerata per la montagna prendendo contestualmente il nome dalla nota vetta. Lo sci sta forse divenendo sempre più qualcosa per extraterrestri, per NO LIMITS oppure rimane qualcosa di comunque normale, una sana attività sport ricreativa da fare con gli amici, per poter comprendere in maniera più approfondita la bellezza e l’importanza di questo sport.

Le nuove discipline, i nuovi stili sono sempre esistiti. Negli anni alcuni si sono affermati altri sono rimasti délite, altri ancora sono stati totalmente dimenticati. Fare sci significa però essere sempre a contatto con la natura, la neve e appunto gli sci. Il resto è un di più. un optional. Il “come” si scende è importante. Per questo il K2 organizza una serie di gite domenicali che hanno lo scopo di far sciare i giovani e di passare una piacevole giornata all’aria aperta.

Oltre ciò segue il circuito delle gare, per cui c’è un gruppo più vasto che fa le gite sabato e domenica ed uno più ristretto che partecipa alle gare, non è preclusa a nessuno la partecipazione alla squadra agonistica, previa valutazione della tecnica, della forma fisica e mentale, in quanto il mondo  agonistico segue regole sue proprie. Va tenuto conto, comunque, che il livello richiesto è quello necessario a partecipare a gare provinciali.

Non è da sottovalutare la questione che si impara in maniera più efficace in età giovanile. Può succedere che con un allenamento molto impegnativo, tanto da essere esasperato, si possano creare problemi nell’età dello sviluppo. Questo con il K2 non succede, in quanto l’associazione intende lo sci come attività che favorisce lo sviluppo personale, sia al livello fisico che psicologico. Viene considerata più importante la costanza nell’attività a scapito della frequenza. Viene incoraggiata e premiata la continuità.

La crescita tecnica è seguita da validi allenatori che correggono i difetti assimilati sciando da soli, accomunando la fatica dell’allenamento al divertimento, affinchè diventi maggiormente produttivo. A tutti viene insegnato il comportamento da tenere in pista sia verso gli altri, che deve essere sempre rispettoso, sia verso se stessi, insegnando a riconoscere i limiti della propria fisicità e del mezzo utilizzato per assaporare al meglio le piste innevate.

Anche quest’inverno, come ogni anno, il gruppo K2  organizza per tutti i suoi soci la scuola di sci EKIS e le lezioni verranno effettuate presso le stazioni sci francesi. Le lezioni saranno 6 . E’ prevista inoltre una lezione di recupero durante la quale verrà effettuato il test filmato per il passaggio di categoria. La scuola sci K2 EKIS è un opportunità importante sia per quanti vogliono apprendere i primi rudimenti dello sci,  sia per quelli che vogliono migliorare la propria tecnica.

La scuola si pone l’obiettivo della crescita personale affichè ogni anno ci sia un miglioramento continuo in questa disciplina dal principiante all’esperto. Questo è l’impegno per tutti!

Sempre più amici, alcuni nuovi ma anche vecchie conoscenze. Sempre di più ogni anno scelgono K2 per quello che offre e quello che nega.

Quello che offre è professionalità, capacità, amicizia, tecnica, simpatia, esperienza, nuove prove, nuove località.

Quello che nega è competitività, aggessività , indifferenza, emarginazione e discriminazione.